Mangiare nei ristoranti mantenendo una dieta naturale

Mangiare nei ristoranti mantenendo una dieta naturale

Mangiare fuori nei ristoranti mantenendo una dieta naturale, risulta spesso essere un’impresa quasi sovrumana, come tutti noi ben sappiamo, l’alimentazione oggi è la base per il mantenimento di uno stile di vita corretta, priva di ostacoli come malattie o presenza di dolori cronici.

Oggi è sempre più difficile concentrarsi sulla preparazione dei nostri cibi, siamo sempre più indaffarati e la vita frenetica è sempre più frenetica, lavoro e attività si concentrano e si insediano nel quotidiano riempiendo al 100% le nostre brevi e rapide giornate stressanti, rendendo così quasi infattibile l’inserimento di qualsiasi altro tipo di distrazione.

Pertanto “mangiare fuori” diventa quasi una necessità, perché la maggior parte delle persone non possiede materialmente il tempo per cucinare cibi da consumare durante le loro pause pranzo.

Mangiare completamente in maniera sana, diventa per queste ragioni un’impresa assai ardua, soprattutto per coloro che sono sempre tanto indaffarati: la selezione naturale dei cibi migliori viene per questo a meno, perché non siamo più noi stessi a scegliere le materie prime per i nostri pasti.

Oltre a questo aggiungiamo il fatto dei pasti che noi stessi vogliamo per scelta, consumare al ristorante di turno con amici, di sera, magari anche più di una volta a settimana.

Solo in tempi più recenti ritroviamo attività di ristorazione che offrono nei loro menù anche cibi non raffinati e più sani.

Come posso trovare i cereali integrali al ristorante?… Questa è la domanda che ogni consumatore di cibo maggiormente naturalista si pone ogni volta che deve mangiare fuori…

Come ci nutriamo diventa una forma di comunicazione

Vi è poi di base anche la complessità dello stile stile di vita di ogni persona: una cosa tanto naturale come nutrirsi diventa perciò oggi, anche una forma di comunicazione; ordinare infatti del pesce crudo (magari il famigerato sushi Giapponese) o un semplice piatto di pasta al sugo, ci farà apparire differenti agli occhi di chi ci osserva nel contesto della nostra società odierna.

Esistono quindi attorno al consumo dei pasti nei ristoranti 2 “problemi fondamentali”, il primo risiede nel concetto materiale mentre il secondo è di stampo mentale; in questo articolo forniremo una guida da sperimentare basata su regole semplici riguardanti il COSA mangiare fuori di casa:

  • Evitate i dolci con zucchero bianco (raffinato), se presenti, cercate di trarre i carboidrati da cereali integrali, paste, pane o verdure verdi.
  • Cercate di scegliere l’alimento meno elaborato con altri alimenti, più semplice è la combinazione più le proprietà del cibo saranno conservate e sarà genuino.
  • Evitate le salse come la maionese industriale, ketchup, ecc; puntate preferibilmente su zuppe di legumi o minestroni, le proteine animali controllate in quantità controllate.
  • Quando possibile, optare per ristoranti naturali, scegliendo preferibilmente cereali integrali come riso o miglio, restando sempre sulla linea della semplicità generale del piatto: solitamente scegliendo una tecnica di cottura semplice (es: vapore).
  • Se scegliete un ristorante asiatico è già una buona scelta di suo (evitando chiaramente quelli da 10€ “all you can eat”, con materie prime di dubbia provenienza), nella dieta giapponese ad esempio, non esagerate con il sale, perciò con le salse tipo quella di soia (molto salata), ma sentitevi liberi di mangiare la maggior parte delle pietanze poiché molto equilibrate. Se si trattasse invece di cucina cinese, scartando alcuni piatti tipici molto grassi, vi è anche in questa dieta una miriade di cibi salutari, da tenere però sempre sotto osservazione per quanto riguarda la quantità di sale.
  • Altri tipi di cucine tradizionali: per quanto riguarda la cucina Sudamericana (Brasile, Argentina, Perù, Messico, ecc.) solitamente offre molti piatti di carne accompagnata da riso perlato, molti legumi ed in alcuni casi delle spezie anche piccanti, questo potrebbe essere tranquillamente equilibrato nell’accostamento di verdure fresche (carenti) o zuppe delle stesse. Per quanto riguarda i ristoranti Indiani, cercate di non abusare dei carboidrati semplici fritti e del piccante, particolarmente indicata per chi predilige uno stile di dieta vegetariana.
  • Per le cucine Europee: evitate i grassi e l’abuso di cibi unti, moderare il consumo di formaggi fusi, olio cotto, burro fuso e i piatti molto elaborati (chiaramente i più buoni), debbono essere consumati con parsimonia.

La migliore dieta naturale si trova tra le mura di casa nostra

E’ particolarmente ovvio che se dovete cercare di seguire una dieta molto rigorosa, il consiglio è quello di farlo comodamente tra le mura di casa vostra, evitando quindi di contaminare il vostro già difficoltoso operato, tramite cibi sbilanciati in ristoranti di qualsiasi tipo.

Considerate quindi il mangiare al ristorante come un evento più sociale che alimentare, da essere utilizzato sporadicamente per poter sopperire ad uno stile di vita alimentare più genuino con meno intoppi possibili e se i vostri impegni facessero in modo da non poter mai rinunciare al mangiare fuori di casa, cercate di impegnarvi il più possibile nel conseguire scelte alimentari ponderate.