Il primo festival di Salsa in Lombardia dedicato interamente a Cuba

Il primo festival di Salsa in Lombardia dedicato interamente a Cuba

Siamo lieti di presentare il primo Festival musicale di Milano, interamente dedicato alla cultura Cubana.

Il progetto è quello di proporre l’evento ogni anno con l’obiettivo principale di far conoscere alle persone, alcuni dei più grandi musicisti e ballerini cubani presenti contemporaneamente nel mondo della danza e del ballo latino americano nazionale ed internazionale.

L’evento si terrà a partire dalla notte delle streghe di Halloween e durerà per circa 3 o 4 giorni, a seconda delle disposizioni festive di ogni anno.

Il primo appuntamento avverrà dal 31 ottobre al 3 novembre 2019 (in questo caso il primo Festival coinvolgerà 4 giorni), avrà luogo a Milano e sede presso la struttura dello Spazio Epoca di via Parenzo 7., in zona Milano sud.

Il nome di questo Festival dedicato a Cuba è “Timbacontigo” (che tradotto significherebbe letteralmente: “Timba con te”), esso coinvolgerà in alternativa di altri festival dedicati al folklore latino americano, esclusivamente artisti, danzatori, djs e concerti cubani.

Verrà quindi costituito principalmente da concerti di artisti di rilievo, serate con resident dj ed altri djs molto noti invitati come special guests per l’occasione, animazione cubana, artisti ospiti d’onore e molto altro ancora, il tutto guarnito dalla possibilità di assaporare moltissimi piatti tipici della cucina creola di Cuba, grazie all’intervento di cuochi cubani d’eccezione.

Da qui il nome “Timba con tigo”: la Timba è niente meno che la “salsa cubana”, chiamata salsa in maniera non precisamente corretta, esclusivamente per far capire al Mondo intero che si tratta effettivamente di un genere di “salsa”.

Ma che cos’è effettivamente la Timba?…

Cercando di riassumere il più possibile gli eventi storici, ci limiteremo a raccontare il tutto da un punto di vista più generale delle situazioni accadute; in principio esistevano solo forme primordiali di musica, come ad esempio la rumba, o la sua diretta antenata, la musica afro, proveniente dal continente nero verso i Paesi del Nord, del Centro, del Sud America  e specialmente verso i Paesi delle isole Caraibiche, direttamente dal circuito mondiale della schiavitù.

Questi stili di musiche primordiali “nere”, composte esclusivamente da percussioni o da strumenti musicali parecchio rudimentali, vennero poi introdotte e mescolate all’interno della musica “bianca” proveniente dalla cultura europea dei conquistadores spagnoli.

Da tutte queste contaminazioni culturali ed artistiche, nacquero così i primi stili ibridi afro-latino-americani che contraddistinguono ancora oggi la musica e la cultura popolare cubana, i quali a loro volta mescolati alle sonorità più crude della musica africana, diedero vita agli stili di ballo e di musica cubana più conosciuti: 

Stili musicali cubani come il son, il bolero, il danzon e così via…

E’ proprio da queste particolari sonorità che i portoricani, dopo aver appreso i contenuti della musica ballabile cubana ed averli portati con loro in America, plasmarono per primi la vera e propria essenza della salsa, prendendo la matrice cubana del son e velocizzandolo, con l’aggiunta poi di ulteriori strumenti musicali, vennero così ottenute all’esterno di Cuba le prime salse.

I cubani, sentendosi quasi “espropriati” di un loro prodotto artistico, vollero contribuire di rimando alla creazione/evoluzione verso un ulteriore tipo di salsa, così da giungere infine alla creazione della Timba cubana, niente meno che la salsa, rivisitata dai musicisti cubani in madre patria.

La Timba è un arricchimento della salsa, sia per quanto riguarda i contenuti che le sonorità e gli strumenti utilizzati al suo interno (che tornano ad avere un’impronta afro-latina molto più marcata rispetto alla salsa portoricana o newyorkese).

I testi della Timba trattano molto della vita dei quartieri delle grandi città, con richiami e denunce delle problematiche che il popolo cubano affronta ogni giorno, dall’ostacolo più piccolo che riguarda il singolo individuo, a quello governativo o politico, che interessa migliaia di persone; i testi ovviamente possono anche semplicemente trattare situazioni allegre e festose, attraverso temi divertenti e spensierati.

Questo Festival si occuperà proprio della Timba e del profondo impatto che essa ha avuto nei confronti delle culture europee ed in particolar modo su quella italiana.