• Home
  • Ballo Musica e Cultura
  • Il grado di accoglienza in Italia per il Reggaeton e il suo valore al di fuori dei Paesi Latino Americani
Il grado di accoglienza in Italia per il Reggaeton e il suo valore al di fuori dei Paesi Latino Americani

Il grado di accoglienza in Italia per il Reggaeton e il suo valore al di fuori dei Paesi Latino Americani

Tutto ha inizio in Africa, ancora prima dei tempi della grande deportazione di esseri umani, intesi allora solo ed unicamente come schiavi.

Alcuni di essi finiti per volere delle colonie inglesi in territorio jamaicano, altri per volere dei conquistadores spagnoli verso gli altri Paesi caraibici, come ad esempio Santo Domingo, l’isola di Cuba o Porto Rico…

E’ da questa differenziazione di lingue parlate da parte degli schiavisti e di culture popolari mescolate (afro/europee), dove le prime correnti musicali affondano le loro lunghissime radici.

L’evoluzione di queste danze e musiche popolari, ha dato origine con il proprio naturale cambiamento tecnico, a stili musicali oggi molto conosciuti, originari dallo stesso ceppo culturale africano, ma al contempo, molto differenti tra loro.

Basti accennare alla musica Reggaeton oppure a quella della Dancehall: la prima nata da un naturale decorso ritmico e di contaminazione, in simbiosi tra i principali balli popolari caraibici ed il Reggae giamaicano, mentre la seconda, considerata come naturale evoluzione (non da tutti gli artisti) sempre del Reggae giamaicano di Bob Marley & Co.

Il Reggaeton è perciò da considerarsi come un vero e proprio mix culturale e musicale, in esso possiamo infatti ritrovare vari tipi di sonorità legati ai principali stili di ballo caraibico: la salsa in primis, tanto da far nascere persino un’altra corrente musicale che prende il nome di Salsaton (un mix diretto tra una salsa molto marcata ed un reggaeton più soft).

Oltre alla forte e udibile presenza delle sonorità salsere, ovviamente nel Reggaeton (come lo si può giustamente arguire dal nome) è presente una forte componente del famoso Reggae giamaicano: oggi il Reggaeton è ovunque ed invade con la sua allegria e ritmo musicale festoso anche i nostri Paesi europei.

In Italia il Reggaeton è sempre più ben accettato e sta diventando uno stile musicale e di ballo latino americano molto sfruttato e conosciuto, famosissimo se parliamo di un target giovanile del pubblico italiano.

Ecco come è stato concepito in Italia il Reggaeton ed il livello dei suoi contenuti

Il successo di questo particolare stile di musica caraibica, ha coinvolto decine di artisti e produttori: anche molti degli artisti rap o pop nostrani, hanno iniziato da qualche tempo a migliorare la loro posizione come cantanti, utilizzando le basi dello stile reggaetonero per ottenere successo molto più rapidamente tra i giovani.

Questo oltre a portare denaro nelle tasche dei produttori e degli artisti emergenti, riuscirà con i suoi tempi a far diffondere sui territori stranieri, la qualità e la cultura del vero reggaeton Latino, che come ovviamente è intuibile, rimane ancora nettamente superiore a quello europeo, sotto ogni aspetto:

  • Qualità artistica: la maggior parte dei cantanti di reggaeton in America Latina (soprattutto a Cuba), deriva comunque da una formazione musicale di alta lega, molto infatti sono i musicisti e cantanti di reggaeton che derivano da studi musicali importanti di conservatorio o di altre formazioni nazionali riconosciute.
      
  • Contenuti: spesso la qualità dei contenuti (parliamo dei testi dei brani), dei pezzi di reggaeton prodotti in America Latina risulta superiore, certamente non tutti i cantanti sono in grado di sviluppare tematiche o testi degni di nota, ma molti di loro utilizzano persino questo genere di ballo e di canzoni per denunciare problematiche sociali, politiche e sentimentali, pertanto, i testi di questi artisti sono sempre superiori ad altri (molto più banali, ripetitivi e trasgressivi).
  • Gli strumenti musicali: come si può facilmente intuire, gli strumenti adottati per lo svolgimento di un brano di Reggaeton rappresentano uno dei fattori fondamentali per il successo dello stesso; molti gruppi di Reggaeton utilizzano musica sintetica (tracce create con software sul bit del Reggaeton), ma i gruppi davvero in gamba, creano la propria musica in perfetto stile classico, utilizzando pertanto i fondamentali strumenti della musica caraibica, come una vera e propria orchestra latino americana.

Da questa breve ma concisa guida, possiamo dare una sorta di valutazione al Reggaeton che stiamo ascoltando, non tralasciando mai, al di sopra di tutto, il nostro giudizio ed i nostri gusti personali.

Buon ascolto e buon ballo a tutti i nostri lettori!